#Blog

18-07-21

Si può usare il TFR per l’acquisto della prima casa?

Acquistare casa è un momento importante nella vita, ricco di emozione e, se ci troviamo ad affrontarlo da soli, anche di difficoltà. 

Non tutti infatti, giustamente, sanno come muoversi bene nel mondo delle compravendite immobiliari, ed è per questo che consigliamo sempre di rivolgersi ad una agenzia immobiliare

Strumenti utili sono naturalmente i prestiti ed i mutui, ma oggi andiamo alla scoperta di un’altra possibilità, ovvero sia un anticipo di TFR. È possibile usufruirne per acquistare casa?

Partiamo dal dire che cos’è il TFR, ovvero sia il Trattamento di Fine Rapporto. 

Qualsiasi lavoratore dipendente sa che una parte del suo stipendio viene conservata dal datore di lavoro e che, quando il rapporto di lavoro finisce, ha diritto di ricevere tale somma come liquidazione. 

Le norme in tal senso sono alquanto rigide. Il datore ha infatti il dovere di mettere da parte tale tesoretto, ma il lavoratore non può usufruirne fino alla fine del rapporto lavorativo.
Esistono tuttavia delle eccezioni, grazie alle quali un lavoratore con determinati requisiti può richiedere il TFR in anticipo tramite richiesta scritta. 

I motivi per cui un lavoratore ha diritto di richiedere tale anticipo sono di tre ordini. Anzitutto, per sopperire alle spese sostenute durante il congedo parentale, il congedo per studio o per formazione.
In secondo luogo, in caso di spese mediche per inerenti straordinari, con relativo riconoscimento delle strutture sanitarie di competenza.

Il terzo motivo è proprio l’acquisto della prima casa, per sé o per i propri figli. Per poter beneficiare di tale agevolazione, un lavoratore deve aver prestato almeno 8 anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro e non può richiedere più del 70% della somma accantonata durante gli anni di servizio. Siccome tale acquisto richiede un rogito notarile, alla richiesta di anticipazione del TFR è necessario allegare alcune informazioni.

Anzitutto, una autocertificazione in cui si dichiara di non essere proprietari di altri immobili; l’indicazione della modalità di acquisto della proprietà e infine, se l’acquisto è in favore dei figli, lo stato di famiglia che dimostri la genitorialità. 

Oltre ai classici strumenti quali mutui o prestiti, esistono quindi anche altre possibilità da esplorare per poter acquistare casa, come ad esempio l’anticipo del TFR.
Casadream è sempre al vostro fianco per aiutarvi a realizzare i vostri sogni, per supportarvi e consigliarvi la soluzione migliore per le vostre esigenze.