#Blog

20-05-21

Casa nuova o da ristrutturare? Pro e contro!

L’acquisto di una casa è un passo decisamente importante che, prima o poi, tutti o quasi abbiamo dovuto, o dovremo, affrontare nell’arco della nostra vita.

Tra le varie opzioni da valutare, una può riguardare una scelta di fondo: meglio acquistare una casa nuova, di recente costruzione, oppure optare per una casa più vecchia, magari da poter ristrutturare e personalizzare a nostro piacimento?

Si tratta di due possibilità che nascondono vantaggi e svantaggi, ed è per questo che proveremo ad analizzare alcuni dei pro e dei contro di entrambe le soluzioni.

Iniziamo ad analizzare l’ipotesi di una casa da ristrutturare.

Tra i vantaggi potremmo annoverare probabilmente metratura e centralità.
È infatti plausibile pensare che edifici più vecchi sorgano nei centri anziché in periferia, e che le case di più antica costruzione siano più grandi e dotate di soffitti più alti.

Proprio in virtù della necessaria ristrutturazione, questi immobili hanno un prezzo di vendita più basso e, soprattutto, ci lasciano uno spazio decisamente più ampio per quanto riguarda la personalizzazione e la realizzazione della casa dei nostri sogni. 

Le difficoltà che possono derivare dalla ristrutturazione di una casa non vanno sottovalutate, e potrebbero riguardare soprattutto i costi da non far lievitare eccessivamente e gli impianti, che potrebbero necessitare di essere rifatti.

Negli immobili più vecchi è infatti probabile che l’impiantistica non rispetti le norme più recenti in fatto di normative e consumi energetici. Il nostro consiglio è pertanto quello di approcciare a queste problematiche sempre con il supporto di professionisti, per evitare sorprese sgradevoli.

Rivolgersi ad una agenzia immobiliare, fare sopralluoghi con un tecnico, lasciar sbrigare agli agenti tutte le incombenze burocratiche e di controllo può farvi risparmiare tempo e denaro, visto che parliamo di esperti che conoscono il settore e che possono aiutarvi anche a sfruttare eventuali agevolazioni e bonus.


DI conseguenza, il primo vantaggio di acquistare una casa nuova sarà quindi quello di avere un immobile che è stato già progettato con una impiantistica efficiente e a norma, che rispetti principi di ecosostenibilità e che riduca gli sprechi energetici.

Questo potrebbe portare ad un costo più elevato nell’immediato per quanto riguarda l’acquisto, ma ad un successivo risparmio quando si tratterà di pagare le bollette. Anche i lavori di manutenzione per i primi anni di un impianto nuovo saranno un costo quasi nullo.

Per quanto riguarda l’immobile di nuova costruzione, come detto, il primo svantaggio a cui pensare è il costo. Le nuove norme, le nuove tecnologie e le nuove esigenze domestiche hanno sicuramente reso i costi di costruzione di una casa più alti di quanti non fossero qualche decennio fa.

Se si acquista poi una casa in fase di costruzione, dobbiamo sempre considerare la possibilità che i tempi di consegna si allunghino, ritardando il momento in cui potremo prendere possesso della nostra proprietà.

Come abbiamo avuto modo di vedere, quindi, ognuna delle due soluzioni presenta dei vantaggi e degli svantaggi di cui tenere debito conto.

L’acquisto di una casa è un passo impegnativo, per questo andrebbe fatto sempre con l’assistenza di professionisti esperti che conoscono bene tutte le insidie, ma anche le opportunità, che si celano nel mondo delle compravendite immobiliari.