#Blog

21-10-20

Bonus Prima Casa 2020: agevolazioni e requisiti

Acquistare una casa è un grande e importante passo, che oggi viene in qualche modo agevolata dal Bonus Prima Casa 2020. Si tratta dell’iniziativa che permette a chi acquista casa di usufruire di alcune agevolazioni fiscali, purché la trattativa venga effettuata entro il 31 dicembre 2020.

Di seguito le indichiamo nel dettaglio.

  • È prevista una riduzione dell’Iva che va dal 10% al 4% se si acquista direttamente dall’impresa costruttrice attraverso un pagamento di 200,00 euro per imposta ipotecaria o catastale.
  • Se si acquista per successioni o donazioni si ottiene un’imposta ipotecaria e catastale in misura fissa.
  • Per gli acquisti da privati vi è un’imposta di registro fissa al 2% (e non del 9% come accade di solito). L’imposta si potrà pagare in base al valore catastale dell’immobile, sulla base del principio prezzo/valore. Imposta catastale e ipotecaria ammontano in tal caso a 50 euro.
  • Un’altra importante agevolazione riguarda il credito d’imposta. Infatti, le persone che vendono e riacquistano casa nell’arco di 12 mesi possono sottrarre l’imposta da pagare con quella che hanno già pagato per l’acquisto dell’immobile precedente.

Cerchiamo ora di capire quali sono i requisiti da seguire. Innanzitutto l’immobile non deve essere di lusso e deve essere collocato nel comune in cui l’acquirente già risiede. Se si trova altrove, sarà costretto a trasferirsi entro 18 mesi dall’acquisto dell’immobile e dovrà dichiarare nell’atto l’intenzione di voler cambiare residenza.

L’agevolazione sarà, inoltre, disponibile solo per chi:

  • non possiede immobili sul territorio nazionale per i quali si è fruito delle agevolazioni oppure venderle entro 1 anno;
  • non è proprietario di abitazione nello stesso Comune in cui si richiedono le agevolazioni per l’acquisto della prima casa;
  • non è titolare di diritto d’uso, usufrutto o abitazione di altro immobile nello stesso Comune in cui richiede l’agevolazione sull’acquisto della prima casa.