#Blog

13-09-20

La scelta dell’home staging per vendere casa

L’home staging è un servizio innovativo che poche agenzie immobiliari offrono ai loro clienti. Prevede la valorizzazione di un immobile attraverso l’adozione di accorgimenti precisi, che servono per l’appunto a presentarlo ai futuri acquirenti nella sua versione migliore. 

Questo significa, non solo spostare oggetti o parti dell’arredo per rendere la casa più spaziosa e luminosa, ma effettuare un vero e proprio restyling che possa mettere in luce i punti di forza dell’immobile. Questo significa anche aggiungere o rimuovere complementi che possano arricchire o danneggiare la presentabilità della casa. 

Risulta importante anche l’individuazione del target e la sua valutazione, in base alla quale si decide in che prospettiva presentare la casa e gli ambienti interni. A svolgere questa professione è proprio l’home stager, colui che – previo percorso di qualifica – è in grado di effettuare il sopralluogo nell’immobile e aiutare il venditore di quest’ultimo a proporre la casa sul mercato ad un prezzo competitivo. 

Chi decide, dunque, di affidarsi ad un home stager può fruire anche delle competenze diversificate che fanno parte del suo bagaglio professionale. Quest’ultimo, infatti, mette in pratica precise tecniche di allestimento, che variano a seconda dell’ambiente di riferimento. 

L’home stager ha una conoscenza della fotografia immobiliare d’interni e conosce bene anche il mercato immobiliare e tutto ciò che afferisce al marketing immobiliare. Pertanto riesce ad effettuare preventivi, oltre a capire quali trucchi adottare per vendere l’immobile ad un prezzo più vantaggioso per chi lo possiede. Avvalendosi di questo servizio c’è, inoltre, la possibilità di vendere l’immobile in tempi brevi.

In sintesi, per assicurare al tuo immobile il giusto valore, la scelta dell’home staging si rivela sempre vincente.